Categorie
Risparmio

Molto più di un piano di accumulo: tutte le garanzie del nostro piano completo

Il nostro non è solo un piano di accumulo, ma un piano di risparmio e protezione completo.

Per noi, risparmiare non significa solamente accantonare periodicamente del denaro in un conto corrente ma intraprendere un percorso che tiene in considerazione le eventualità della vita nella sua interezza, proteggendo il capitale dalle avversità e riducendo al minimo i rischi.

Vogliamo descriverti le garanzie del nostro piano, studiate appositamente per fornire un pacchetto completo di servizi complementari e che riguardano la sfera del risparmio, della protezione, dell’assistenza e del supporto.

Ma prima facciamo un ripasso e vediamo in breve che cos’è un piano di risparmio.

Cos’è un piano di risparmio?

Il piano di accumulo, o piano di risparmio, è uno strumento che ti consente di investire ad un basso grado di rischio ma con tassi di interesse vantaggiosi sul capitale e senza disporre di tutta la liquidità nel presente. 

Infatti, ti serve a costruire il tuo capitale nel tempo e a darti la possibilità di riscuotere tra qualche anno i tuoi risparmi maggiorati degli interessi, di ottenere una rendita vitalizia o di reinvestire nuovamente per non smettere di accrescere il tuo patrimonio.

In ogni caso, nel corso del tempo hai la libertà di riscuotere una parte o l’intero importo del tuo investimento per far fronte a un bisogno del momento.

Le garanzie sul risparmio

Il nostro piano di risparmio e protezione ti dà la piena facoltà di decidere quanto e come mettere da parte del denaro nel tempo, la libertà di effettuare delle modifiche (senza essere penalizzato in alcun modo) e la possibilità di scegliere come usufruire del tuo capitale al termine della sottoscrizione del PAC.

Per le garanzie sul risparmio, sono disponibili i seguenti servizi:

  • Scelta e cambio del percorso di investimento in base al tuo profilo di rischio e alle tue esigenze;
  • Stop e riparto, che ti permette di sospendere il pagamento di alcune rate del tuo piano;
  • Team dedicato che studia gli aggiornamenti di mercato per ottenere il miglior rendimento dal tuo capitale.

Ti facciamo un esempio: qualora tu dovessi cambiare auto tra qualche anno, sostenendo quindi una spesa importante, potresti sospendere il pagamento di alcuni premi e rivederne l’importo prima di riprendere i versamenti in base alla tua nuova disponibilità economica.  

Non solo risparmio: la protezione del capitale

Che senso avrebbe risparmiare per una vita per veder svanire nel nulla tutti gli sforzi fatti? Le garanzie del nostro piano, che non tutti i piani di accumulo ti offrono, sono volte anche a proteggere il tuo patrimonio e i tuoi cari

I nostri servizi dedicati alla protezione del capitale si chiamano:

  • Sostegno, che ti garantisce un contributo immediato per affrontare l’insorgere di una malattia grave;
  • Traguardo, che, qualora la tua capacità lavorativa dovesse essere compromessa, ti assicura una somma di denaro per portare a termine il piano di risparmio (attivando la tutela Traguardo Plus hai la possibilità di incrementare la tutela che riceveresti insieme ai tuoi familiari);
  • Proteggo, che garantisce ai tuoi cari una somma di denaro per affrontare il futuro dopo di te (l’importo è aumentabile con la formula Proteggo Plus).

Se durante il tuo percorso di accumulo dovessi trovarti in difficoltà a causa dell’insorgere di una patologia grave, per esempio, puoi chiedere il nostro aiuto economico (pari al triplo del premio relativo all’anno di denuncia della malattia) per affrontare le prime spese legate ad essa.

L’assistenza in caso di un problema di salute

Non è tutto: con noi avrai sempre un valido supporto e i migliori strumenti per affrontare un problema di salute. I nostri fondisti hanno, infatti, a disposizione i seguenti servizi di assistenza in caso di malattia e infortunio:

  • visite mediche specialistiche sia in caso di malattia che di infortunio;
  • visite mediche per un secondo consulto per ottenere una valutazione del proprio stato di salute e una seconda opinione in merito ad una diagnosi o all’inizio di una terapia;
  • trasferimento in centro ospedaliero fuori regione se risulta più idoneo alle cure di cui necessiti;
  • assistenza post-ricovero a domicilio per recuperare al meglio il tuo stato di salute ottimale.

Potrebbe succedere che nel corso di una vita si debba affrontare, ad esempio, l’insorgere di una malattia. Con l’assistenza a cui puoi accedere grazie al nostro piano di risparmio  e protezione, ricevi tutto il supporto medico e specialistico di cui hai bisogno.

Ti offriamo un supporto costante!

Adesso hai capito perché il nostro è molto più di un semplice piano di accumulo: la protezione del tuo futuro è la nostra priorità e vogliamo garantirtela in ogni momento!

Per questo, ti ricordiamo che hai sempre a disposizione il supporto dei nostri consulenti, che sapranno consigliarti al meglio per compiere le scelte giuste e valutare insieme la soluzione migliore per le tue esigenze.

Vuoi saperne di più sul nostro piano di risparmio e protezione?

Categorie
Risparmio

Piano di accumulo e linee multicomparto: come incrementare il capitale

Fin da quando siamo piccoli ci insegnano l’importanza del risparmio, ma nonostante questo almeno una volta nella vita ci siamo ritrovati a non disporre delle risorse economiche sufficienti per finalizzare un progetto o per realizzare un desiderio. 

Il concetto di risparmio è alla base della finanza personale e spesso viene associato a strumenti sicuri, come i buoni fruttiferi postali e i libretti, al contrario dell’investimento che si ricollega al rischio, alla borsa e al mercato azionario (tanto temuto, dato che ha ridotto sul lastrico molte persone, ma allo stesso tempo affascinante!).

Andando controcorrente, noi ti suggeriamo di abbandonare questo dualismo, di vedere le cose sotto un altro punto di vista e di considerare il risparmio e l’investimento come le due facce complementari della stessa medaglia: infatti, senza risparmio non c’è investimento

In questo approfondimento vogliamo mostrarti una delle possibili soluzioni “intermedie” che godono di un basso grado di rischio e di tassi di interesse vantaggiosi sul capitale, a cui puoi accedere con un piano di accumulo: i fondi di investimento delle nostre linee multicomparto.

Cosa sono i fondi di investimento?

Se lo chiedono in molti e siamo qui per darti la risposta. 

Puoi vedere un fondo di investimento come una specie di cassa collettiva che raccoglie il denaro dei risparmiatori privati (i fondisti) e che si suddivide in tante quote di pari valore che, dal momento della sottoscrizione, garantiscono uguali diritti agli investitori.

I fondi di investimento possono essere costituiti dalle Società di Gestione del Risparmio (sgr) che sono regolarmente iscritte all’albo e il patrimonio complessivo viene investito e gestito da operatori specializzati che applicano differenti strategie al fine di massimizzare il profitto.

A differenza di altri strumenti finanziari, vige la distinzione tra il patrimonio del fondo e quello della società che lo gestisce che rende impossibile ad ipotetici creditori della sgr di rifarsi sui risparmi dei fondisti e la liquidità viene custodita presso una banca depositaria che svolge un ulteriore ruolo di controllo.

In altre parole, con i fondi di investimento il denaro affidato dai risparmiatori non può essere toccato per finalità diverse dall’investimento e non si corre il rischio di vedersi portare via tutto.

Perché investire nei fondi di investimento?

Se ti stai chiedendo perché investire nei fondi di investimento, possiamo dirti che le ragioni sono più di una.

Innanzitutto, il criterio principale di funzionamento di un fondo è quello della diversificazione del portafoglio: in questo modo è possibile minimizzare il tasso di rischio perché il rendimento del capitale non è vincolato all’andamento di borsa di una sola azienda. 

In secondo luogo, affidi i tuoi risparmi a operatori specializzati e ti eviti l’onere di addentrarti in prima persona in questo complesso mondo rischiando, oltretutto, di compiere degli errori che potrebbero costarti parecchio (nel vero senso della parola!).

E ancora, profitti e perdite sono proporzionali al denaro impegnato e vengono ripartiti tra tutti i fondisti.

Infine, è possibile aderire sottoscrivendo un piano di accumulo del capitale (o piano di risparmio).

Piano di accumulo e fondi di investimento

Come abbiamo spiegato in questo articolo, il piano di accumulo è uno strumento che serve per investire servendosi di una particolare modalità: puoi accedere a un fondo di investimento senza disporre di tutta la liquidità anticipatamente. 

Si tratta, infatti, di uno strumento finanziario che ti consente di incrementare nel tempo e in modo graduale il tuo capitale versando delle rate di importo predefinito (ma flessibile) a cadenza concordata (ma modificabile) per tutta la durata del piano.

In altre parole, non hai bisogno di una cifra importante per iniziare a costruire il tuo patrimonio personale.

Inoltre, investire col nostro piano di accumulo conviene perché, oltre ai vantaggi che ti abbiamo già descritto, il fondista può accedere al proprio capitale in qualunque momento a partire dal secondo anno e ha la possibilità di sospendere o interrompere il contratto con penali  che si riducono nel tempo, azzerandosi dopo il decimo anno. 

Caratteristiche e vantaggi del nostro piano di risparmio e protezione

Il nostro piano di risparmio e protezione del capitale è molto più di un piano di accumulo! 

Ogni investitore ha le sue caratteristiche e per soddisfare pienamente le tue aspettative abbiamo pensato ad una soluzione che sia:

  • flessibile
  • personalizzabile
  • dotata di assicurazioni complementari
  • provvista di tutele extra relative alla salute

Grazie a queste peculiarità, infatti, puoi beneficiare di molti vantaggi.

Innanzitutto, decidi tu con estrema flessibilità e con la possibilità di modificare le tue scelte in futuro quanto accantonare periodicamente e con che frequenza versare i tuoi risparmi.
Inoltre, quando hai terminato di versare tutti i premi, puoi richiedere il tuo capitale maggiorato degli interessi, una rendita vitalizia o continuare con l’investimento.

Puoi scegliere il percorso di investimento più adatto ai tuoi obiettivi ricordando che i tuoi risparmi sono nelle mani di operatori specializzati che analizzano continuamente le dinamiche dei mercati per raggiungere un solo scopo: la massimizzazione del profitto.

Infine, in base alla tua età hai a disposizione delle assicurazioni complementari per far fronte ad una malattia grave e non lasciar soli i tuoi cari ad affrontare il futuro come anche di una serie di tutele extra relative alla salute.  

Vuoi saperne di più su come investire con il nostro piano di risparmio e protezione?

Categorie
Risparmio

Come scegliere un piano di accumulo del capitale

In questo articolo ti abbiamo spiegato cos’è un piano di accumulo e perché è conveniente per costruire un capitale economico

Adesso non ti resta che capire come scegliere un piano di accumulo capitale.

Soprattutto se ti stai informando per la prima volta in merito a questo strumento, i dubbi sono più che leciti e forse ti stai chiedendo qual è il piano di accumulo di capitale migliore o se sia meglio scegliere un fondo bilanciato piuttosto che investire in azioni. 

Ti diciamo fin da subito che non esiste una risposta corretta in termini assoluti ma esiste sicuramente un piano di accumulo perfetto per il tuo profilo di rischio. 

In altre parole, ciò significa che esistono piani risparmio che incontrano le tue esigenze specifiche le quali ti indicheranno, ad esempio, quanto investire in base alla disponibilità finanziaria che possiedi, alla tua età e alla tua propensione al rischio (sempre con il supporto di un consulente esperto).

Piani di accumulo: fattori da considerare

Vediamo i fattori che devi considerare prima di sottoscrivere un piano di accumulo:

  1. Rendimenti: valuta con attenzione le proprie possibilità di guadagno e di risparmio, in base al tuo obiettivo e alla tua disponibilità finanziaria.
  2. Tipo di fondo: come abbiamo spiegato in questo articolo, esistono 3 tipologie di fondi (obbligazionario, bilanciato ed azionario) caratterizzati da un differente profilo di rischio. Devi individuare quello che fa al caso tuo.
  3. Coperture assicurative accessorie: valuta il tuo interesse a destinare una piccola parte del tuo risparmio a tutelare te e i tuoi cari dagli imprevisti.
  4. Rata e periodicità: la scelta dell’importo della rata e la frequenza dei suoi versamenti sono da stabilire, oltre che in base alle tue possibilità, anche in relazione al tipo di costo imposto tramite diritti fissi da parte del fondo di investimento a cui ti stai rivolgendo.
  5. I costi, a cui abbiamo dedicato il paragrafo successivo. 

Tieni presente che questi cinque elementi della polizza risparmio sono strettamente correlati tra loro e che la modifica di uno comporta la variazione di tutti gli altri.

Quanto costa un piano di accumulo?

Quando hai a disposizione più piani di accumulo, nel confronto devi comparare queste tipologie di costi e commissioni che vengono applicate ai risparmiatori:

  • costo di sottoscrizione: a seconda del prodotto può variare da una percentuale del valore di ogni rata versata (caricamento) ad una commissione sul totale dell’accumulo previsto. In quest’ultimo caso , per alcuni fondi di investimento il pagamento delle commissioni totali viene richiesto per il 30% al momento della sottoscrizione mentre le parti restanti vengono ripartite tra i versamenti successivi;
  • costo di chiusura anticipata: è penalizzante ma si riduce con il passare del tempo. Si tratta di un costo che puoi evitare se al momento dell’apertura del tuo piano di accumulo hai consolidato un fondo per le emergenze e valutato la tua reale disponibilità economica;
  • spese di gestione;
  • diritti fissi: specificati al momento della sottoscrizione, sono un costo che viene trattenuto sull’importo di ogni singola rata. In base alla percentuale dovresti trovare il numero di rate annuali più conveniente. 

Piani di accumulo a confronto: perché il nostro è vantaggioso?

Anche noi abbiamo effettuato un confronto tra i piani di accumulo disponibili sul mercato e abbiamo deciso di illustrarti i vantaggi del nostro piano di risparmio e protezione:

  • ha la libertà di organizzare con efficacia e flessibilità il tuo percorso di risparmio sia durante il periodo di accumulo (con la possibilità di incrementarlo se possiedi disponibilità aggiuntive o di saltare il versamento programmato attraverso il servizio Stop e riparto) sia al termine del piano, potendo scegliere tra il riscatto del capitale o la garanzia di una rendita vitalizia;
  • i tuoi risparmi vengono investiti con la massima efficacia grazie ad uno dei due percorsi finanziari disponibili che collocano il denaro attualmente il 50% in linee di OICR ed il restante 50% in gestione separata GESAV. Inoltre, puoi cambiare percorso al mutare delle esigenze e in base ai cambiamenti di mercato;
  • tutti i percorsi finanziari si sviluppano in 3 fasi correlate al tempo mancante alla scadenza del piano di risparmio: accumulo, salvaguardia e consolidamento

Oltre a questo, puoi beneficiare di una serie di garanzie e protezioni che vanno a tutelare il tuo futuro e a difendere i tuoi obiettivi da eventi avversi.

Ad esempio, scegliendo il servizio Traguardo Plus, hai la garanzia di portare a termine senza difficoltà il piano di risparmio nel caso in cui un evento inatteso dovesse causare invalidità o inabilità, mentre con Proteggo Plus tuteli il futuro dei tuoi cari in caso di scomparsa prematura.

Infine, puoi contare su altre prestazioni e servizi come ad esempio il versamento anticipato di tre annualità da parte della Compagnia nel caso ti venga diagnosticata una grave malattia.

Il nostro piano spiegato con degli esempi

I fatti reali sono sempre il miglior modo per spiegare qualcosa chiaramente: eccoti quindi due esempi pratici che descrivono bene in cosa consiste il nostro piano di risparmio e protezione.

Se sottoscrivi il nostro piano di accumulo mettendo a disposizione una somma di 30.000 €, puoi scegliere di investirne 28.000 che fruttino interessi e destinarne 2.000 a fondo perduto per attivare servizi da utilizzare per far fronte a un imprevisto. Immagina, adesso, un altro caso con due genitori che decidono di mettere da parte dei soldi per l’università dei figli, diluendoli nel tempo e programmando la possibilità di prelevarli al bisogno.

In caso di morte o inabilità/invalidità del genitore assicurato, la nostra compagnia restituisce il capitale maggiorato a causa del decesso o una serie di garanzie a tutela della famiglia (cosa che con un semplice piano di accumulo non sarebbe possibile!).

Vuoi saperne di più sul nostro piano di risparmio e protezione?

Categorie
Risparmio

Piano di accumulo: come costruire un capitale economico

Gestire le finanze per costruire un capitale economico può non essere facile se non sai come farlo e se non conosci gli strumenti da utilizzare, ma ti garantiamo che non è impossibile

I piani di risparmio stanno generando attualmente molto interesse soprattutto tra i piccoli risparmiatori che, probabilmente anche a causa della pandemia di Covid-19 sono diventati più prudenti, responsabili e attenti. Per questo motivo, abbiamo scelto di parlarti oggi dei piani di accumulo (o polizze risparmio).

Ti spiegheremo, in modo semplice ma allo stesso tempo esaustivo, che cos’è un piano di accumulo capitale, a chi è rivolto un piano di risparmio, in che modo ti può aiutare a salvare i risparmi e ad incrementare il loro valore nel tempo, perché conviene averne uno e, infine, scoprirai tutti i vantaggi del nostro piano di risparmio e protezione.

Piano di accumulo: che cos’è?

Un piano di accumulo è uno strumento attraverso il quale puoi investire nei mercati finanziari sottoscrivendo uno o più strumenti a disposizione tra Gestioni Separate, Organismi di investimento comune del risparmio (OICR), fondi comuni ed Etf e guadagnare grazie all’aumento del loro valore nel tempo.

Il piano di accumulo rientra nella categoria dei piani di investimento flessibili e a basso rischio che è possibile effettuare nel mercato azionario e delle obbligazioni, impegnando una liquidità limitata, evitando il fai-da-te e senza entrare in prima persona nel complesso mondo della borsa.

Con questa tipologia di investimento hai, quindi, la possibilità di investire un po’ alla volta con costanza nel tempo ma con la garanzia che i risparmi che versi si sommeranno tra loro e cresceranno nel corso degli anni andando a creare il tuo patrimonio personale in automatico.

Piani di accumulo capitale: come funzionano?

Ti spieghiamo adesso nel dettaglio come funzionano i piani di accumulo capitale.

Chi sceglie un piano di risparmio di questo tipo ha la possibilità di investire una somma attraverso versamenti effettuati a cadenza regolare e durante un arco temporale concordato prima della firma, con l’obiettivo finale di ottenere un guadagno la cui entità dipenderà principalmente dal grado di rischio prescelto

In altre parole, invece di investire tutto e subito privandoti della tua liquidità disponibile, vai ad investire gradualmente delle somme di denaro che si accumulano e crescono nel tempo.
Ricorda, inoltre, che questo meccanismo ti rende possibile sottoscrivere i piani di risparmio anche se ad oggi non disponi di un capitale ingente.

Non ti spaventare: puoi creare il tuo piano di accumulo del capitale personalizzato e stabilire in base alle tue possibilità e ai tuoi obiettivi la durata complessiva dell’investimento, il numero delle rate da versare e l’importo delle stesse. 

Per darti tutte le informazioni complete, ti forniamo alcune precisazioni:

  • Durata di un piano di accumulo: minimo 1 anno per arrivare ad un massimo di 40 anni (in base agli strumenti scelti).
  • Rate annuali: di base, i piani di risparmio prevedono 12 rate a cadenza mensile ma tu hai la possibilità di ridurre questa quantità (fino ad arrivare ad un’unica rata annuale) e di scegliere il mese o i mesi che ti risultano più comodi per il versamento in base alle tue entrate (come, ad esempio, il mese di accredito della tredicesima).
  • Condizioni di sottoscrizione dei piani di accumulo: in sede di sottoscrizione potrebbe esserti richiesto il versamento di una somma variabile; generalmente, si va da un minimo di 3 ad un massimo di 12 rate dell’importo concordato. Ma tieni presente che la rata iniziale potrebbe essere davvero molto basso (anche 50 euro, a seconda del momento e delle offerte disponibili).

Tipologie di fondo di investimento

Esistono 3 principali tipologie di fondo di investimento che si differenziano fondamentalmente per grado di rischio, rendimento e durata.

Il fondo obbligazionario è meno rischioso ma con ha un rendimento più basso, lo consigliamo per un piano di accumulo di breve termine.

Il fondo bilanciato si caratterizza per rischio e rendimento medi, lo consigliamo per un piano di accumulo di medio termine.

Infine, il fondo azionario è la soluzione con il grado di rischio più alto che si riflette però nei rendimenti più elevati, lo consigliamo nel caso di un piano di accumulo di lungo termine.

Le caratteristiche dei piani di accumulo

Prima di continuare, ricapitoliamo le caratteristiche dei piani di accumulo del capitale:

  • il risparmiatore versa quote costanti;
  • l’accantonamento nel tempo è progressivo e automatizzato;
  • il versamento delle rate avviene a scadenza fissa e prestabilita;
  • la durata è concordata prima della firma del contratto di sottoscrizione;
  • il risparmiatore delega al gestore a cui si rivolge l’acquisto di strumenti finanziari;
  • l’acquisto di strumenti finanziari da parte del gestore può variare in quantità e in tipologia da un versamento di quota all’altro;
  • la cadenza regolare nei versamenti delle rate può eliminare la stagionalità e mediare le fluttuazioni improvvise dei mercati;
  • l’investimento automatizzato e costante elimina la possibilità di sprecare i tuoi risparmi.

Scopri il nostro piano di risparmio e protezione

Se stai valutando diversi piani di accumulo capitale perché desideri beneficiare di protezione e assistenza alla persona e allo stesso tempo costruire il tuo patrimonio attraverso un programma di risparmio, il prodotto che fa per te è senza dubbio la nostra polizza.

Il nostro piano di risparmio e protezione si basa su un orizzonte temporale medio-lungo, è perfetto se sei un risparmiatore con un profilo di rischio medio-basso, protegge il tuo capitale da eventi avversi, è flessibile ed è pensato per soddisfare le esigenze di tutto il tuo nucleo familiare.

Questo piano di risparmio ti dà la possibilità, infatti, di costituirti il capitale necessario per concretizzare il tuo progetto di futuro o per garantirti un’integrazione al reddito tramite una rendita vitalizia. Inoltre, ti offre servizi di gestione, tutele personali e familiari e servizi di assistenza che ti affiancano nel tuo percorso personalizzato di risparmio a che salvaguardano il piano e i suoi obiettivi.

Vuoi saperne di più sul nostro piano di risparmio e protezione?

Categorie
Risparmio

Dove investire oggi i risparmi in modo sicuro e senza rischi?

Adesso che hai imparato a risparmiare, sicuramente starai pensando che vorresti ottenere un guadagno dai soldi che stai accantonando, e sei al punto in cui ti stai chiedendo dove investire oggi i risparmi

Come tutti i risparmiatori, desideri un investimento che ti dia una rendita e che non generi una perdita, giusto? 

La soluzione certa e univoca purtroppo non esiste ma, se stai iniziando ad accantonare il tuo capitale, sei nel posto giusto per ricevere alcune informazioni importanti che ti aiuteranno a capire in cosa investire e ad evitare errori.

Parleremo, infatti, di investimenti, vedremo come minimizzare i rischi e cercheremo di capire in cosa conviene investire oggi.

Investimenti sicuri: esistono?

Quando decidiamo di investire, abbiamo due obiettivi: tutelare i risparmi (ad esempio, dall’inflazione, da una crisi o da una tassa patrimoniale) e garantirci una rendita futura

Nel contesto di instabilità economica, sociale e finanziaria e di incertezza sugli sviluppi futuri che stiamo vivendo a causa del Covid, molti di noi sono alla ricerca di investimenti sicuri che permettano di proteggere ciò che è stato accantonato negli anni (a volte anche con fatica e facendo delle rinunce). 

In base al concetto stesso, l’atto di investire comporta di per sé un rischio connesso alla possibilità che il “bene/strumento” finanziario acquisito aumenti o riduca il suo valore nel tempo. 

In altre parole, ciò significa che l’atto stesso di investire equivale ad un’assunzione di rischio perché alla base della realizzazione di un profitto vi è proprio l’incertezza. In borsa, ad esempio, il rendimento di un investimento corrisponde al premio per il rischio che ci si assume comprando un certo strumento finanziario: nessun rischio equivale a nessun rendimento.

In definitiva, se ti stai ancora chiedendo se gli investimenti sicuri esistono, tieni sempre presente che le variabili che entrano in gioco sono molte e non esiste un investimento a rischio zero. 

Esistono però differenti tipologie di investimento con differenti gradi di rischio e tassi di interesse, adatti a soddisfare esigenze differenti.

Come e dove investire i risparmi: consigli per minimizzare i rischi

Dopo aver capito perché non esiste un investimento sicuro al 100%, ecco qualche consiglio pratico e utile a capire come fare un investimento sicuro minimizzando i rischi.

  1. Devi avere ben chiara la tua situazione finanziaria e avere sempre a mente che, se decidi di investire il tuo capitale, dovrai rinunciare ad attingere a tali risorse per un periodo di tempo più o meno lungo e ciò determinerà l’orizzonte temporale dell’investimento. 
  2. Diversifica gli investimenti scegliendo strumenti e titoli differenti per tipologia (opzioni, obbligazioni, azioni, polizze, ecc.), per settore e per durata: ciò ti consente di controllare e limitare il rischio complessivo.
  3. Trova delle soluzioni che ti permettano di mantenere bassi i costi degli investimenti e non ignorare mai le spese di commissione, i costi tecnici, la tassazione e i cambi valutari.
  4. Non cercare l’investimento sicuro senza rischio e con elevato rendimento perché o è una truffa, o non esiste, o ha dei rischi che ignori.
  5. Non farti prendere dall’ansia perché le oscillazioni dei mercati sono del tutto normali.
  6. Non rincorrere le notizie.

Come e dove investire i risparmi: su cosa investire?

Esistono sul mercato varie tipologie di strumenti finanziari che si differenziano per grado di rischio, tasso di interesse e durata temporale. Per capire su cosa investire dovrai considerare i tuoi obiettivi, le tue esigenze e la tua propensione al rischio.

Propensione al rischio nulla: dove investire sicuro

Se la tua propensione al rischio è nulla, non ti rimane che optare per i conti di deposito, i libretti bancari e postali e i buoni postali (a rendimento nominale o reale). Con questi strumenti hai la sicurezza di poter liquidare l’investimento in qualsiasi momento senza registrare una perdita. 

Nel lungo periodo, però, queste soluzioni non proteggeranno del tutto il tuo capitale perché il tasso di interesse è talmente basso (oggi vicino allo zero) da non coprire neanche l’adeguamento dell’inflazione, cioè il costo della svalutazione del denaro.

Questa scelta serve solo come modo per vincolare i tuoi risparmi e non spenderli.

Dove investire oggi se la propensione al rischio è bassa

Se non hai esigenze di spesa a breve termine e non sei condizionato dall’eventualità di poter disporre del capitale e liquidare in qualsiasi momento il tuo investimento senza perdite, puoi valutare altre soluzioni per investire oggi come:

  • i titoli di Stato: sono obbligazioni emesse periodicamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per conto dello Stato (tra cui ci sono i Bot e i BTP);
  • le obbligazioni: a rischio finanziario inferiore rispetto alle azioni in quanto non soggette a quotazione sul mercato azionario, hanno in genere un tasso di interesse fisso e dichiarato al momento della stipula del contratto di vendita;
  • i fondi di investimento (obbligazionari, azionari, monetari, bilanciati): raccolgono il denaro dei risparmiatori e lo affidano a società di gestione del risparmio esterne. I capitali sono investiti sul mercato seguendo il criterio della diversificazione dell’investimento per ridurre il rischio; 
  • le polizze assicurative: hanno l’obiettivo di ottenere il miglior rendimento dai risparmi, di proteggere il patrimonio del contraente e possono contemplare degli indennizzi per il beneficiario qualora si venisse a trovare in situazioni di difficoltà economica, scomparsa prematura, malattia grave (assicurazione malattie gravi) o invalidità.

Su cosa investire oggi? I nostri consigli

Gli effetti del Coronavirus sullo scenario economico e finanziario globale non sono ancora chiari ma possiamo dire che resistono alle insidie i settori della tecnologia e della biotecnologia, delle telecomunicazioni, dell’innovazione e della sostenibilità.

Prova a pensare a come sta cambiando la nostra mentalità e a come sono cambiati i consumi da inizio anno ad oggi: ti facciamo due esempi per darti un’idea dello scenario.

Complice la ridotta mobilità, è aumentata la richiesta di prodotti digitali (come Netflix, Disney+ e altre piattaforme) e di strumenti tecnologici che li supportano (smartphone, tablet, tv e ma anche fibra e adsl).
Dall’altro lato, è aumentata la sensibilità verso i problemi ambientali che stiamo causando al pianeta quindi ricerca e innovazione non possono che andare nella direzione della sostenibilità. 

La finanza sostenibile è legata ad una visione etica dell’investimento che deve dare un profitto economico e avere un impatto positivo a livello sociale e/o ambientale allo stesso tempo.

Indipendentemente dal settore, il nostro consiglio è di essere prudente e di tutelare il tuo capitale con investimenti che non seguono la notizia del momento e che non sono in primo piano sul fronte della volatilità. Infine, soprattutto se sei alle prime armi, affidati a un consulente specializzato!

Categorie
Risparmio

Come risparmiare soldi: la forma mentis

Capire come risparmiare ha innumerevoli vantaggi. In questo contenuto vedremo insieme perché risparmiare e daremo il giusto peso all’importanza del risparmio. Ti daremo dei suggerimenti per farti capire come risparmiare soldi ogni mese e accenneremo a qualche soluzione per investire nel lungo termine senza rischi.

Però, prima di affrontare questo discorso, riflettiamo un attimo sulla situazione attuale.

L’importanza del risparmio con qualche esempio

Per alcuni imprenditori, i vecchi problemi (come, ad esempio, quello dei clienti che non pagano) sono passati in secondo piano di fronte al dramma dei ricavi zero dovuti alla chiusura temporanea dell’attività durante l’emergenza Coronavirus. 

Secondo la stessa logica, i dipendenti insoddisfatti del proprio lavoro hanno dovuto fronteggiare diverse difficoltà, come licenziamenti, casse integrazione non accreditate, stipendi ridotti, smaltimento forzato delle tanto desiderate ferie, che hanno fatto rimpiangere la vecchia routine. 

Chissà in quanti hanno pensato «se avessi risparmiato di più adesso non avrei l’acqua alla gola».

Magari questo non è il tuo caso e rientri tra i più fortunati che hanno sfruttato i mesi di pausa forzata per riposare e riflettere su più cose. Così, hai visionato il saldo del tuo conto corrente, hai pensato alle spese degli ultimi anni e ti sei trovato a chiederti «dove ho speso i soldi?».

Purtroppo, ciò che è stato non si può cambiare, mentre si può intervenire sul presente e sul futuro facendo tesoro di questa lezione di vita imposta da forze di causa maggiore.

Perché risparmiare? Ecco 7 motivi.

Abbiamo tutti imparato una cosa: non ci è dato di sapere cosa ci riserva il futuro

Risparmiare soldi consente in generale di vivere meglio. Perché? Perché disporre di somme di denaro extra rispetto al tuo stipendio mensile ti permette di:

  1. godere di una migliore qualità della vita, evitandoti preoccupazioni e debiti con gli istituti di credito o con amici e parenti;
  2. programmare le spese importanti come l’acquisto di un’auto nuova o di una casa più grande; 
  3. goderti una meritata vacanza e acquistare ciò che desideri;
  4. far fronte con serenità ad un eventuale imprevisto, come una malattia o una spesa non pianificata e non rimandabile;
  5. risparmiare soldi per i figli e aiutarli, nello studio e nella vita;
  6. avere una vecchiaia serena;
  7. cogliere nuove opportunità, qualora ti si presentasse un affare. 

Come risparmiare soldi: la forma mentis

Esistono vari stratagemmi che ti consentono di accantonare mensilmente una parte dello stipendio. Per capire come risparmiare soldi ogni mese devi però prima capire come spendi: in termini più diretti, chiediti “dove va a finire” il tuo stipendio. Riesci a risponderti?

Per riuscire a risparmiare soldi, devi avere 

  • il controllo della situazione (entrate e uscite); 
  • la consapevolezza delle spese (cosa posso tagliare?). 

Solo così potrai individuare ed eliminare gli sprechi per poi riprogrammare le uscite

Questo modo di gestire il tuo budget mensile in un primo momento può sembrarti faticoso, ma con il passare del tempo diventerà sempre più fluido e istintivo. Una volta che questa pratica diventa un’abitudine e che hai trovato il tuo metodo, il gioco è fatto! Fidati di noi.

Come risparmiare soldi ogni mese: il metodo

Guardando al risparmio quotidiano, hai la percezione di quanto potresti mettere da parte ogni giorno? Facciamo una simulazione: pensa a quanto ti costa bere il caffè al bar. 

Supponiamo che il prezzo sia di 1 euro: se rinunciassi a quest’abitudine del tutto avresti 360 € all’anno in più (1 € al giorno x 30 giorni al mese x 12 mesi).

Con questo esempio, non ti stiamo dicendo di non andare mai più al bar, ma vogliamo solo farti riflettere.

Ecco i nostri consigli per risparmiare soldi durante la vita di tutti i giorni!

1. Definisci un budget per le uscite

Inizia identificando le voci di spesa mensili e stabilendo un budget per ognuna, ovvero un importo massimo da spendere. Ti facciamo vedere il concetto con un esempio:

affitto/mutuo: 500 € al mese
auto: 300 €
benzina: 200 €
supermercato: 300 €
bollette e utenze: 150 € 

… e così via, cercando di definire i budget in modo preciso. 

Fa’ attenzione! Il budget deve essere realistico (non puoi pretendere di spendere solo 20 € per fare una spesa al mese per due persone).

2. Scrivi le spese effettive

Per annotare quanto e come spendi effettivamente, puoi usare un file excel, un’app, o carta e penna. Per i primi periodi, ti consigliamo anche di conservare tutti gli scontrini in modo che non ti sfugga proprio niente! 

Ricordati di effettuare, alla fine di ogni mese, il confronto tra il budget prefissato e le uscite effettive in modo da capire se hai sforato, dove e perché (si fa così anche nelle aziende, perché non dovremmo farlo noi per gestire il nostro bilancio domestico?). 

3. Stabilisci un obiettivo di risparmio

L’obiettivo di risparmio, proprio come il budget di spesa, dev’essere realistico e si deve basare sulle effettive entrate che percepisci mensilmente e sulle spese necessarie al tuo sostentamento.

Ricorda, se ad esempio hai uno stipendio di 1200 €:

  • non puoi pretendere (a meno che non sia qualcun’altro a pagarti le spese) di risparmiarne 1000 euro ogni mese;
  • non puoi pretendere di riuscire a risparmiare 1 milione di euro in 5 anni (a meno che non subentrino eventi straordinari che non hanno nulla a che fare con il risparmiare soldi). 

Tutti vorremmo sapere come risparmiare soldi velocemente ma non sempre è possibile, servono parsimonia e costanza. 

4. Elimina gli sprechi di denaro

Adesso che hai capito dove ti conviene risparmiare i soldi, inizia ad eliminare le spese inutili che sostieni ogni mese. Sei così sicuro di spendere sempre bene il tuo stipendio? Prova a pensarci. 

Ti lasciamo qualche spunto di riflessione: se non guardi le pay-tv ma hai un abbonamento attivo, forse è meglio disdirlo; se la tua auto consuma troppo, scegli l’alternativa di trasporto più economica fino al momento in cui ti sarà possibile cambiare veicolo; controlla le bollette e scegli gli operatori di luce, gas e telefono più economici; evita gli sprechi di energia; tieni puliti gli elettrodomestici.

Infine, imponiti questa regola: dedicati alle spese extra solo quando hai sostenuto tutte le spese necessarie per la tua sopravvivenza e concediti un regalo solo se puoi risparmiare anche l’equivalente della cifra che hai speso. 

5. Presta attenzione quando fai la spesa

Le scelte alimentari si riflettono nella qualità della vita così come nel risparmio. Ci permettiamo di darti questi consigli.

Evita cibi preconfezionati e soluzioni pronte (oltre a costare di più fanno anche male all’organismo) per preferire frutta, verdura, pesce e carni fresche; cerca di andare al mercato o direttamente dal contadino; cerca di preferire la qualità alla quantità; usa la lista della spesa e non acquistare cose che non ti servono o in eccesso (le butteresti via una volta scadute); impara a cucinare, esistono molte ricette economiche ma nutrienti, facili da preparare e davvero poco costose.

Come risparmiare soldi ogni mese: gli strumenti

Carta e penna o un foglio excel sono gli strumenti più semplici su cui annotare le tue spese e il tuo risparmio mensile, oltre a definire l’allocazione delle risorse disponibili.

Dato che sicuramente avrai uno smartphone, ti segnaliamo alcune app molto utili, disponibili all’interno dell’App Store se usi iOS o in Google Play se hai un dispositivo Android.

Per aiutarti ad annotare le entrate e le uscite e raggiungere così l’obiettivo di risparmiare soldi ogni mese, puoi utilizzare Monefy o MoneyCoach.

Come investire i risparmi senza rischi

Sei hai capito dove conviene risparmiare soldi, hai già sicuramente iniziato ad accantonare delle cifre mensili con successo. 

Una volta raggiunto un importo di una certa entità, sicuramente inizierai a chiederti come investire i risparmi senza rischi. Sappi che le soluzioni esistono!Esistono vari strumenti finanziari strutturati con questo obiettivo: polizze vita, titoli di Stato e obbligazioni sono solo alcuni esempi. Ti spiegheremo in un approfondimento dedicato sul nostro blog come e dove investire i risparmi.